CIMA UOMO - PASSO SAN PELLEGRINO

ANNI 60: C’ERA UNA VOLTA UNA BAITA

Cima Uomo nasce verso la fine degli anni 60, quando Alberto Vendruscolo, un imprenditore di opere stradali di Bolzano, vide la
maestosa montagna, i colori strepitosi ed il fascino naturale del Passo San Pellegrino e decise di trasferire da Carezza a lassù un impianto sciistico di sua proprietà. Per offrire un servizio ai tanti clienti che frequentavano la zona, il Signor Vendruscolo costruì una piccola Baita che chiamò Bucaneve.

Anni dopo Bucaneve divenne Cima Uomo, proprio in omaggio all’ imponente monte che protegge le spalle dello Chalet e vigila sull’intera area di San Pellegrino.